Inaugurata la mostra fotografica a Paderno Dugnano

Nell’ambito del progetto Maktaba , kata di Usolanga, realizzato da OLTRE insieme alla scuola media Allende-Croci di Paderno Dugnano, e cofinanziato con il contributo del Comune di Paderno Dugnano, è stata inaugurata la mostra fotografica “Progetto Maktaba, per imparare a conoscere la Tanzania”.

La mostra, formata da 6 pannelli di dimensioni 3 m * 1,5 m raffiguranti immagini della popolazione e cultura della Tanzania, è ora esposta presso i locali della scuola Allende-Croci di Paderno Dugnano (Milano).

La mostra, indirizzata in primo luogo a sensibilizzare ai temi della mondialità gli studenti della scuola, è in libera visione a tutti, durante gli orari di apertura della scuola, per tutto il mese di ottobre, novembre e dicembre 2008.

“La classe” di Lurent Cantet rilancia il dibattito sull’istruzione

Dopo aver vinto la palma d’oro a Cannes, il film La Classe di Laurent Cantet  esce nelle sale e rilancia il dibattito sull’istruzione.

Tratto dal Romanzo omonimo scritto da Francois Begaudeau, il film racconta con vivacità, con realismo e senza pregiudizi le vicende dei ragazzi di un liceo parigino e, in particolare, il rapporto che lega il prof di francese Francois a una classe di adolescenti, immigrati di seconda generazione, dalle origini più disparate.
Questo film “abbatte le porte, apre le finestre, fa circolare la corrente dell’intelligenza e accende la fiamma del cinema.[…]. Questo film, laico e repubblicano, se ne frega di razze e religioni e si preoccupa della salvaguardia di un bene comune.” Gérard Lefort, Libération

Leggi la recensione del film: http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/spettacoli_e_cultura/laclasse/film-cantet/film-cantet.html?ref=hpspr1

Leggi la recensione del libro: http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/scuola_e_universita/servizi/classe/classe/classe.html?ref=hpspr1

Oltre sostiene la campagna “obiettivo scuola 2008”

“L’istruzione primaria è un diritto di tutti!”

Oltre sostiene la campagna Obiettivo Scuola 2008 di Terre des hommes Italia, con la quale l’organizzazione torna ad impegnarsi per il diritto universale all’educazione. Quest’anno l’attenzione è concentrata sulle decine di milioni di bambini che ogni anno vivono in strada o della strada, bambini a cui sono negati l’accesso all’educazione e il diritto stesso all’infanzia.
All’interno della campagna trova spazio la petizione ‘Io sono presente’ indirizzata al Governo italiano perché aumenti le risorse destinate ai programmi internazionali di cooperazione volti a garantire un’educazione primaria di qualità a tutti i bambini del mondo, a favorirne il reinserimento scolastico e a prevenirne l’abbandono.
Sostieni anche tu la petizione sul sito www.iosonopresente.it

 

Litiano e Rossella parlano della loro visita ai progetti di Oltre

“Siamo arrivati ad Ismani attraverso strade sterrate con la stanchezza di un lungo viaggio e gli occhi pieni di una polvere troppo rossa… ma appena arrivati lì abbiamo subito capito che non avremmo facilmente dimenticato quei posti e quella gente.”

Cosi inizia il racconto di Litiano Piccin e Rossana Muscillo, due volontari della Fondazione “Aiutare i Bambini”, che quest’estate si sono recati ad Isimani a visitare i progetti realizzati da Oltre.

I ragazzi hanno visitato l’ICC e alcune delle scuole che hanno partecipato al Progetto MAKTABA.

“I giorni ad Ismani sono volati via e purtroppo i mezzi a disposizione della missione durante i giorni della nostra visita avevano dei problemi e non siamo riusciti a visitare tutte le biblioteche del progetto – prosegue l’articolo –  Ma non ci vuole tanto per capire quanto sia importante in questo contesto un progetto come questo, sicuramente originale e con un impatto sociale, secondo noi, enorme.
Siamo partiti con tanti sogni e tante idee che abbiamo condiviso anche con il responsabile del progetto.. Per fare sempre di più e sempre meglio. Ma siamo partiti soprattutto con negli occhi gli sguardi dei bambini sorridenti sullo sfondo dei tramonti meravigliosi della terra africana.”

L’articolo completo può e essere letto sul sito della Fondazione: http://www.aiutareibambini.it/TemplatesV3/Articolo.asp?IDArticolo=1291

“Leggere per non dimenticare”, un ciclo di incontri a Firenze

“L’esperienza di “Leggere per non dimenticare” ha costituito negli anni a Firenze uno dei successi maggiori nell’ambito delle iniziative culturali della città e l’Amministrazione Comunale è profondamente grata ad Anna Benedetti per aver ideato, animato, fatto crescere l’originale progetto.
Quante volte abbiamo letto indagini o analisi sociologiche che parlavano di un paese che non legge o non si appassiona alla letteratura: a Firenze proprio “Leggere per non dimenticare” ha dimostrato il contrario per l’incredibile numero di partecipanti e di appassionati che hanno sempre affollato le varie presentazioni di libri che spesso si sono trasformati in veri e propri momenti di confronto culturale offrendo contributi di assoluto rilievo al di là del libro oggetto della presentazione.” Ha commentato Eugenio Giani, Assessore alla Cultura di Firenze, inaugurando la stagione 2008 della manifestazione Leggere per non Dimenticare, giunta ormai alla quattordicesima edizione.

Gli incontri avranno luogo alle ore 17.30 presso la Biblioteca della Oblate (Comunale centrale)Via dell’ Oriuolo, 26 – Via S. Egidio 21 – Firenze.

Per maggiori informazioni e scaricare il programma degli incontri visita il sito della manifestazione:

http://www.comune.firenze.it/leggerepernondimenticare/index.html